Popolo di Dio in Italia

Cerca

Vai ai contenuti

articolo1



A Proposito di Francesco



Pochi giorni dalla sua elezione, sono venuti alcuni conoscenti presumibilmente cattolici chiedendomi cosa ne pensavo di questo nuovo Papa Francesco, e molti hanno aggiunto cue questo Papa con la sua personalità potrebbe far riavvicinare il mondo Protestante a questa Chiesa Cattolica con la speranza di rinnovo. Mi viene da sorridere e pensare quanta ingenuità , forse qualche Chiesa Storica, pero lo dubito, le nostre strade sono molto distanti ancora. Qualcuno mi dice abbiamo l'Ecumenismo, anche lì guardiamo con molta cautela, finche si tratta di qualche sporadica collaborazione come Fratelli in Cristo e una cosa, però dottrinalmente siamo siamo molto distanti, la Chiesa Cattolica Romana pretende che ci si riavvicini senza che lei debba cedere nulla. La causa principale delle differenze fra noi e i cattolici deriva dal fatto che i cristiani evangelici accettano solamente la Bibbia come unica fonte per stabilire una dottrina, mentre il cattolicesimo ad essa aggiunge la tradizione e le varie decisioni della Chiesa Cattolica Romana. È chiaro che le differenze fra noi cristiani evangelici e la Chiesa Cattolica Romana vengono non da interpretazioni diverse della Bibbia, o da Bibbie diverse, ma dall'aggiungere la tradizione alla Bibbia per formare la dottrina cattolica romana.
Motivi principali perchè siamo molto distanti?
Sono tanti , però vorrei sottolinearne almeno 2, prima per noi il Capo della Chiesa e Cristo non un uomo, e se si legge attentamente i versetti dove loro attribuiscono che Gesù istitui il Ministero Pietrino, troveremo che il significato di quelle parole sono compleamente diverse da quelle che attribuiscono la Chiesa Cattolica, la Pietra angolare e Cristo, e non puo avere altra guida che Lui, non può essere guidata da un uomo perchè fallace, ma dirò di più se guardiamo in Galati 2: 11-14, troveremo l'apostolo Paolo che trovandosi a Gerusalemme nel Conciolio,riprende Pietro per comportamento ipocrita e antidottrinale.
o "Ma quando Cefa fu venuto ad Antiochia, io gli resistei in faccia perché egli era da condannare" (11). "Difatti, prima che fossero venuti certuni provenienti da Giacomo, egli mangiava coi Gentili; ma quando costoro furono arrivati, egli prese a ritrarsi e a separarsi per timor di quelli della circoncisione" (12). "E gli altri Giudei si misero a simulare anch'essi con lui; talché perfino Barnaba fu trascinato dalla loro simulazione" (13).
, se fosse stato il Capo della Chiesa o Comunità Paolo non poteva permettersi, visto anche come considera la Chiesa Cattolica la cattedra di Pietro, e se andiamo a leggere bene il Capo di quella comunità parebbe essere Giacomo il Fratello di Gesù. Pietro stesso spiega che il capo della Chiesa è Cristo: "Egli è la pietra che è stata da voi edificatori sprezzata, ed è divenuta la pietra angolare. E in nessun altro è la salvezza; poiché non v'è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad essere salvati" (Atti 4:10-12).
Nel Vangelo di Matteo leggiamo: "Ed egli disse loro: "E voi, chi dite che io sia? Simon Pietro rispondendo disse: tu sei il Cristo, il Figliuolo dell'Iddio vivente. E Gesù replicando disse: Tu sei beato Simone, figliuolo di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli. E io altresì ti dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa" (Matteo 16:14-18). La Chiesa Cattolica Romana, interpretando ciò asserisce che "la pietra", cioè il fondamento della Chiesa è Pietro e sulla errata interpretazione di questo passo fonda e giustifica il papato.
I cristiani evangelici interpretano questo passo alla luce di altri brani della Bibbia che trattano lo stesso soggetto. Nella Parola di Dio leggiamo: "Poiché nessuno può porre altro fondamento che quello già posto, cioè Cristo Gesù" (1 Corinzi 3:11; vedi anche 1 Pietro 2:4-8). Infine, Cristo stesso afferma di essere "la pietra" (Marco 12:1-11).
Tornando al brano di Matteo 16:14-18, appare chiaro che "la pietra" di cui Cristo parla non è Pietro ma la sua confessione di fede cioè Cristo stesso. Infatti, Pietro dice: "Tu sei il Cristo, il Figliuolo dell'Iddio vivente".
L'idea del papato che si fonda appunto sulla errata interpretazione di questo unico passo biblico, ha acquistato importanza a poco a poco nel corso dei secoli. Quanto alla infallibilità del papa, questo dogma venne sancito solo nel 1870, nonostante la forte opposizione all'interno del cattolicesimo stesso. Che Pietro, primo papa secondo la tradizione cattolica, fosse ben lontano dall'essere infallibile, ce lo mostrano i seguenti passi biblici, in cui egli fu riprovato perché "era da condannare": Galati 2:11-14; Matteo 26:69-75).
Altro motivo non meno importante Maria la madre di Gesù, crediamo in tutto quello che la Bibbia dice di Maria, ma respingiamo quanto aggiunto dalla tradizione cattolica. Non preghiamo Maria perché la Bibbia insegna: "Adora il Signore Iddio tuo, e a Lui solo rendi il tuo culto" (Luca 4:8). I sostenitori del culto mariano affermano la necessità di pregare Maria perché tutto quello che ella chiede a Cristo le viene concesso. Nella Bibbia non troviamo mai che qualcuno sia andato da Gesù o si sia rivolto a Dio per mezzo di Maria. Leggiamo invece: "C'è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo" (1 Timoteo 2:5). Gesù stesso disse: "Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me" (Giovanni 14:6).
Si cominciò a pregare Maria verso la fine del quarto secolo dopo Cristo, ma certamente se ella fosse stata ancora vivente, non lo avrebbe permesso. Ella era una pia donna è non avrebbe accettato l'onore e l'adorazione che appartengono solo a Dio.
Troviamno anche diverse Madonne e ogni "madonna" ha particolari capacità che non sono quelle di Maria. L'una guarisce gli ammalati, l'altra protegge dalla lava del Vesuvio e un'altra ancora protegge i pescatori. Ecc.ecc. Non è nostra intenzione parlare di questi culti che non hanno niente a che fare con Maria, che è sempre la stessa e conserva sempre le medesime capacità.
Parliamo piuttosto di Maria, madre di Gesù. Ella non fu concepita senza peccato. Infatti, dopo la nascita di Gesù, la troviamo nel tempio per offrire un sacrificio per la sua purificazione (Luca 2:22-24), proprio come facevano tutte le donne ebree (Levitico 12). La Chiesa Cattolica Romana insegna ancora di chiamare Maria "Madre di Dio", espressione questa, mai usata nella Bibbia. Infine, se Maria fosse "Madre di Dio", dovremmo concludere che la creatura sia madre del Creatore cioè di colui che è sempre esistito (Genesi 1:1; Giovanni 1:1-3,14). La Bibbia insegna che Maria è madre della natura umana di Cristo, in quanto egli, nella sua natura divina, esiste in eterno (Giovanni 8:57-58): quindi non cerchiamo scuse e facili soluzioni, Maria non può essere contemporaneamente Madre di Gesù e Madre di Dio, questo e fuori da ogni logica e noin tiriamo in ballo il solito mistero di Dio, non comprensibile , ma che deve essere accettato per Fede. Ricordiamoci che abbiamo una Fede Ragionata, non ci sono Misteri, Dio si è lasciato e si lascia conoscere da noi tutti senza Mistero alcuno.
Aldilà di questo con amore cristiano possiamo fare i migliori auguri a Francesco, affinche possa svolgere nei migliore dei modi la sua missione dando i giusti cambi necessari alla Chiesa Cattolica, Augurandogli e pregando per lui affinchè Dio lo colmi di Saggezza e Salute per lavorare e affrontarre tutte le avversità con l'aiuto dello Spirito Santo

Daniele Pes


F:\ppdd\ObjImage\GIF_freccia2dx.gif
Error File Open Error

Torna ai contenuti | Torna al menu